Cicatrici

Si scrive di cicatrici guarite, un parallelo comodo della patologia della pelle, ma non esiste una cosa simile nella vita di un individuo. Vi sono ferite aperte, a volte ridotte alle dimensioni di una punta di spillo, ma sempre ferite. I segni della sofferenza sono confrontabili piuttosto con la perdita di un dito o della vista di un occhio. Possiamo non perderli neanche per un minuto all’anno, ma se li perdessimo non ci sarebbe niente da fare.

Francis Scott Fitzgerald

Advertisements

6 Replies to “Cicatrici”

  1. Hai ragione , una ferita sulla pelle e una cosa , guarisce e basta , ma quando è dentro è molto difficile e molto complicato li dentro . Perchè qui vai in avanti ma dentro di te hai questa cicatrice e te la porterai semprè dentro di te e per far smettere questo dolore e accettarlo e basta

  2. Ma prima di vederti c’è una cosa che devo
    sapere, il tuo problema: «A tre anni mi hanno tolto la
    milza, rischiavo di morire. Ho una lunga cicatrice verticale,
    sulla pancia. Dovrai essere paziente.»
    Non potrò vederla nuda, è il suo problema e sarò paziente”.

    Decimo Cirenaica

  3. “La gente ha cicatrici in tanti posti impensabili. Sono mappe segrete delle storie personali, diagrammi di tutte le vecchie ferite. La maggior parte delle nostre ferite guarisce, lasciando solo cicatrici, ma alcune non guariscono. Certe ferite le portiamo con noi ovunque, e anche se si sono rimarginate da tempo, il dolore resta.” (Grey’s Anatomy, 3.18)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...