A piedi nudi la pioggia non danza mai

Controvento



C’è un liceale sedicenne, manipolatore e a tratti inquietante, che si introduce strumentalmente nella casa, nelle abitudini e nella vita di un suo compagno di classe. Di tutto, ne fa un racconto a puntate, che consegna ogni volta al suo professore di letteratura. E’ un uomo con il sogno mai realizzato di diventare un grande scrittore, dopo essersi reso conto che il ragazzo ha talento, si offre di seguirlo e di dargli consigli sulla scrittura. In un primo momento, nel film, la realtà è ben distinta dalla fantastica creazione del ragazzo, ma poi è come se la narrazione incominciasse ad avere effetti sulla realtà che descrive. In altre parole, la scrittura non si limita a raccontare la vita, la modifica. A metà film, realtà e finzione non si distinguono più, non sai cosa è accaduto veramente e ciò che è creazione fantastica . Il film, avvincente e raffinato, è una…

View original post 89 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...