So precipitare…

(se) So precipitare in una fila di immagini so canticchiare a testa in radio ho una stazione privata, tutta suonata so interrompere una fila sbagliata di ‘pensa te!’ magari per avere pasticciato sulla carta per non avere il minimo senso del disegno, ma un senso figurato del bisogno di respiro e di concerto tra matita segno e forma indefinita forse me lo so inventare non proprio a caso, forse a specchio di quello che osservo intorno alle coscienti e incoscienti cose che scorgo e talvolta scopro senza nominare senza chi mi si siano volontariamente presentate davanti la porta di casa, ma la porta di casa io forse la ho dove non si bussa, dove aspetta una sola foglia

Giampaolo De Pietro, La foglia è due metà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...