LaTransavanguardia

CHIA

Sandro ChiaSinfonia incompiuta (1980) – Castello di Rivoli

Il fenomeno artistico che rivoluziona l’inizio degli anni ottanta e riporta alla ribalta la pittura nasce in Italia: è la Transavanguardia, gruppo che rinverdisce i fasti del Futurismo, della Metafisica e di quei pochi – Fontana, Manzoni e l’Arte Povera – che dall’Italia nel dopoguerra avevano retto l’impatto di una prima internazionalizzazione del mercato dell’arte.

paladino-lampeggiante

Mimmo PaladinoLampeggiante (1979) – Castello di Rivoli

Il termine Transavanguardia – coniato con notevole fortuna critica da Achille Bonito Oliva, teorico del gruppo – indica appunto la sostanziale fine delle avanguardie: la Transavanguardia vuole essere infatti un’avanguardia che può permettersi di “attraversare” tutte le altre avanguardie, cogliendo da esse tutto ciò che può “funzionare” nella realizzazione di un’opera d’arte. L’operazione descritta,  di per sé, sembra fortemente concettuale, ma applicata alla storia delle immagini, e realizzata attraverso la pittura, cambia registro: la pratica del “rubare” alla storia della pittura evidenzia il crollo d’idea progressiva di arte, rimarcando una sorta di tempo circolare, dove non esiste miglioramento, ma è tutto contemporaneo. Inoltre la Transavanguardia deve il proprio successo all’aver sottratto la pittura, e in particolare quella figurativa, all’oblio in cui tutte le tendenze concettuali sembravano averla condannata.

Così, gli artisti della Transavanguardia – Sandro Chia, Francesco Clemente, Enzo Cucchi, Nicola De Maria e Mimmo Paladino, poi seguiti da una serie infinita di epigoni assai meno fortunati –, nel breve volgere di due-tre anni, dal 1979 al 1982, hanno completamente sovvertito il panorama artistico mondiale. Questa nuova pittura è caratterizzata dal ricorso alla narratività, da una visionarietà focosa, popolata di figure particolari, come l’uomo-feto di Cucchi, da una miscela di simbologie orientali e di autorapppresentazioni (Clemente), dalla ripresa di immagini ricorrenti in altri movimenti (Chia), dall’utilizzo di archetipi figurativi, arcaici e magici, soprattutto in Paladino.

cucchi-web-caccia-mediterranea-1

Enzo CucchiCaccia Mediterranea (1979) – Zurigo

Annunci

13 Comments

  1. La trovo una corrente “utile ed intelligente”: perché rifarsi ad uno stile piuttosto che ad un altro quando si può prendere il meglio e armonizzarlo, creando cioè rimandi e proporzioni tra parti e tutto senza “distonie”?
    Mi piace. Grazie per la condivisione.

  2. La Transavanguardia è un movimento molto affascinante anche se è legato esclusivamente a quattro artisti (De Maria, Clemente, Paladino) ed al loro critico. L’anno scorso ho visto la bella mostra allestita a Milano a Palazzo Reale e devo dire che è stata una buona sintesi del movimento. Amo molto Paladino e Clemente.

  3. PS avevo dimenticato di scrivere il quarto nome: Cucchi!
    Le loro opere hanno tutte qualcosa di spirituale, dal stelle di De Maria ai volti arcaici di Paladino, dalle figure spirituali e rituali di Clemente a quelle irriverenti di Chia. Diciamo che il movimento ha colto un momento di transizione del nostro tempo ed ha tenuto insieme un ristrettissimo gruppo individuato dall’allora giovane Bonito Oliva. Quello che dissona in tutto questo percorso è come al solito il loro passaggio sul mercato artistico, con opere talvolta neppure tanto riuscite ma che riescono a tirare cifre folli. Parliamo nel migliore dei casi (per piccolissimi acquarelli) di migliaia di euro, per le tele poi si passa alle centinaia di euro. Ma forse è la nostra visione troppo romantica e poi c’è la naturale legge del mercato che propone e dispone (grazie alla bravura di chi guida!) di oggetti che ormai sono mille volte più solidi e redditizi di qualunque investimento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...