La fureur d’être

2 marzo 2014 § 8 commenti

capetiens

G. MathieuLes Capétiens partout – 1954, Parigi, Centre Pompidou

http://www.youtube.com/watch?v=9Wwk-EbxK88

§ 8 risposte a La fureur d’être

  • helios2012 scrive:

    Detto in tutta sincerità preferisco Pollock🙂

    Buona domenica!

    « Quando sono “dentro” i miei quadri, non sono pienamente consapevole di quello che sto facendo. Solo dopo un momento di “presa di coscienza” mi rendo conto di quello che ho realizzato. Non ho paura di fare cambiamenti, di rovinare l’immagine e così via, perché il dipinto vive di vita propria. Io cerco di farla uscire. È solo quando mi capita di perdere il contatto con il dipinto che il risultato è confuso e scadente. Altrimenti c’è una pura armonia, un semplice scambio di dare ed avere e il quadro riesce bene. »

    Jackson Pollock

    • Moralia in lob scrive:

      Sicuramente Pollock è il rappresentante più dotato e conosciuto dell’informale, ma ci sono anche altri artisti che secondo me hanno conferito sfumature e risvolti inaspettati a questo tipo di arte. Penso ad esempio a Hartung, Mathieu appunto, Wols, Fautrier.
      Buona domenica a te🙂

  • helios2012 scrive:

    Certo Pollock è il più conosciuto, non so quanto compreso anche dagli stessi artisti che tendono a giudicare, bene o male, entro i propri confini artistici o stili di appartenenza.

    Per quanto in molti pensino ‘ sono capace di farlo anch’io’ così non è. Ho il sospetto che nella mente di Pollock, al di là del gesto istintivo ed emotivo, fosse tutto ben presente , consciamente o inconsciamente, l’armonia del gesto, del colore e della composizione. Così non fosse stato, troppo blu o troppo giallo non ben calibrato, avrebbe creato solo delle macchie di colore mentre tutto nelle sue opere è ben calibrato cromaticamente.

    Io preferisco Pollock per ovvie ragioni di sintonia di linguaggio anche cromatico ed emotivo, ma certamente non disdegno nulla neppure negli altri artisti.

    • Moralia in lob scrive:

      Non credo sia solo una questione si colori e composizione, anche la stessa azione artistica ha il suo peso. Pollock si ispira ai surrealisti con la sua pittura “automatica, Mathieu è più teatrale e istrionico nel comporre. I risultati sono in entrambi i casi ottimi, Mathieu io lo vedo più lirico.

  • helios2012 scrive:

    Certo anche l’azione artistica ha il suo peso e sarebbe meglio comprendere da dove è partita, come nel caso di Pollock

    Però parlavo di gusto e comunicazione personale. Sono convinta però che ognuno di noi entri in empatia con un’opera non solo con la cultura e conoscenza o sensibilità, ma anche attraverso il proprio DNA (lo so che potrei scandalizzarti con questa mia affermazione) che lo porta a preferire determinati colori o determinate composizioni ad altre. E questo vale anche per gli operatori.

    A me piace molto anche De Kooning proprio per l’uso che fa del colore nel suo insieme,
    ma come ripeto è solo un mio gusto personale. 🙂

    http://www.youtube.com/watch?v=rVB0Pku0WCk ,

    Buona notte !

  • helios2012 scrive:

    E’ un tuo diritto non crederci🙂 Tutto influisce nel proprio fare artistico anche la genetica, malattie e vissuto ….e sempre non si parta da generiche copie . Non credo di essere l’unica ad affermare questo. Ci sono bambini che hanno già una predisposizione innata in età prescolare nell’accordo cromatico senza che nessuno li abbia indirizzati. E potrei continuare con altri esempi significativi, ma non ho nessuna intenzione di convincerti🙂 Buon pomeriggio !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La fureur d’être su Moralia in Lob.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: