6 giugno

C’è o non c’è progresso nella storia?

Insolubile, perché mentre tu intendi per progresso l’ingresso nell’assolutezza dei valori morali, e tutto il resto la chiami tecnica, altri s’accontentano appunto di questo arricchimento tecnico nelle condizioni del benessere e lo chiamano progresso. Non si può giungere all’assoluto per gradi. Quindi non si può trovare l’assoluto in fondo ad un’evoluzione storica. Quindi il progresso (innegabile) non è verso l’assoluto, ma è quantitativo.

Lo stesso in un individuo. C’è progresso tecnico, di astuzia, d’esperienza, ma la portata del ponte è quella dei sette anni. Tal era allora, in assoluto, tale è a trentacinque.

Cesare PaveseIl mestiere di vivere

Annunci

2 Replies to “6 giugno”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...