Postfazione

salvador-dali-mirage

Salvador DalìMirage

Lo scorso gennaio scrissi questa prefazione, in occasione della nascita di questo blog. E’ passato ormai un anno da allora e volevo fare alcune considerazioni.

La prima è che l’intento di contrastare il postmodernismo se non è fallito è stato lungamente disatteso. La verità, che ne siamo consapevoli o no, è che ormai lo releghiamo allo stesso livello intrinseco, sotto la soglia dell’attenzione, in cui isoliamo i cartelloni pubblicitari e le musichette di sottofondo. E’ l’ambiente in cui viviamo, ci muoviamo, pensiamo. Quindi la cosa più utile da fare è liberarcene completamente. Il suo valore esplicativo è ormai diventato nullo.

La seconda considerazione parte da questa confessione. La verità è che è ora di cominciare a pensare attivamente e non passivamente, di proporre e non solo protestare (ne avevo scritto qualcosa qui). Forse è questa la colpa più grave mia e della mia generazione. Occorre cercare di uscire da questa eterna atmosfera da revival che ci impedisce di fare un solo passo oltre la spessa coltre del dejà vu (qui una versione amaramente ironica).

Nell’attesa, buon anno.

9 Replies to “Postfazione”

  1. Moralia, ma -ma- un link dà “pagina non trovata”, la confessione porta al sito, ormai cancellato, di Masticone… E noi che leggiamo? 🙂
    Bisogna non pensarlo il postmodernismo, non bisogna mai pensare la propria epoca, ma agirla, perché il rischio è quello di perdere il presente per rincorrere (o combattere) le nostre solite chimere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...