Less

Un giorno il maestro zen Nan-In si trovò davanti un professore di filosofia che gli poneva una serie infinita di domande.
Il maestro gli offrì del tè, e cominciò a versarlo.
Quando la tazza fu piena, ed il maestro continuava a versare, l’uomo disse: “Ma è già piena, perché versi ancora?”.
Ed il maestro: “Ecco, così fai con la tua mente. E’ già piena e tu continui a versarvi dentro”.

Ho trovato questa storiella Zen su internet. Di solito le trovo belle, ma un po’ inutili, nel senso che sono dei piccoli loop che dicono tutto e niente. Elicoidali belle e raffinate, ma morbide e infruttuose. In questo caso invece mi ha colpito. Ogni tanto bisogna fermarsi e fare spazio. Nella mente come nei nervi. Perché forse la felicità è un processo di eliminazione, non di accumulo.

Annunci