Mortaio

MORTAIO-IN-PIETRA-LAVICA

C’e uno stato d’animo che mi accompagna costantemente in questo momento: l’essenziale. Come se dopo una baldoria prolungata e intensa, avessi bisogno di togliere, togliere fino ad arrivare all’osso. Per registrare cosa è veramente importante. I mortai erano questo, lavorazione certosina per creare composti medici, o squisite pestate alimentari che facevano della pazienza un ingrediente imprescindibile. Il tempo, l’esperienza, la passione, creavano da ingredienti grezzi e poco lavorati qualcosa di omogeneo e meditato. Musicalmente parlando, l’acustico questo fa, smussa gli angoli dei vari generi, i campionamenti, gli orpelli elettrici e crea un rapporto intimo fondato su chitarra e voce. Diretto e sincero. Quello che mi auguro di trovare e di cui sento in questo momento estremo bisogno.

Grazie ad un’amica speciale per l’ispirazione di questo pezzo.

Annunci